Venerdì sera si è riunita l’Assemblea provinciale del Partito Democratico di Pistoia È stato approvato, all’unanimità, il seguente Ordine del giorno.

L’Assemblea provinciale del Partito Democratico di Pistoia:

– prende atto del fallimento politico e in termini di risultati del governo giallo-verde, testimoniato dai pessimi dati in economia, lavoro e nella gestione dei flussi migratori: una situazione che obbliga le democratiche e i democratici a una forte assunzione di responsabilità, in modo da garantire al Paese una maggioranza parlamentare stabile e un governo autenticamente riformista;

– considera molto positivamente il voto unanime espresso dalla Direzione nazionale del Partito Democratico che, avviando una nuova stagione politica, ha consentito l’alleanza con il Movimento Cinque Stelle;

– condivide e approva la piattaforma programmatica e i presupposti che sono alla base del governo PD-M5S-LEU:

1. l’impegno e l’appartenenza leale all’Unione Europea,
2. il pieno riconoscimento della democrazia rappresentativa,
3. l’avvio di una nuova stagione di crescita basata sulla sostenibilità ambientale,
4. una svolta profonda nell’organizzazione e gestione dei flussi migratori fondata su principi di solidarietà, legalità, sicurezza,
5. nuove ricette economiche e sociali in una chiave redistributiva e di attenzione all’equità sociale, territoriale, generazionale e di genere,
6. no all’inasprimento della pressione fiscale a partire dalla necessità di bloccare con la prossima legge di bilancio il previsto aumento dell’IVA.

– giudica il Partito Democratico l’unica possibilità per contrastare efficacemente la destra: l’unità della nostra comunità e del nostro partito è la pre-condizione per non offrire indebiti vantaggi agli avversari e per non indebolire questa esperienza di governo che vede protagonista il PD;

– alla luce del recente mutato contesto politico, che vede la nascita di un nuovo soggetto denominato Italia Viva all’interno del centrosinistra, e la costituzione di gruppi parlamentari autonomi in Parlamento, considera un errore dividere il PD. Il nostro partito è e rimarrà sempre il luogo plurale di incontro e sintesi di pensieri diversi per rappresentare e aiutare il Paese;

– ritiene fondamentale concentrare l’impegno del partito regionale e di quello della provincia di Pistoia verso le prossime elezioni regionali, che dovranno vederci tutti coinvolti nel sostegno ai nostri candidati consiglieri e al candidato presidente. Occorre mettere in campo una proposta forte e autorevole, con alla base la stesura di una piattaforma di contenuti chiari e su cui poter trovare punti di seria condivisione in una rete di alleanze da costruire, in modo da individuare la figura del presidente nei tempi più rapidi possibile.