PISTOIA – La provincia di Pistoia ha un territorio ampio e variegato, all’interno del quale convivono Comuni di varia dimensione demografica: dobbiamo mettere in campo un coinvolgimento vero di tutti i territori ed evitare ogni forma di marginalizzazione, reale o potenziale, affinchè tutti si sentano protagonisti della sfida sul riordino istituzionale che il Governo Renzi ha fortemente voluto. Il centrosinistra governa 20 comuni su 22 in questa provincia, per questo il Coordinamento Provinciale del Pd metterà in campo nelle prossime settimane un percorso di incontro e confronto con gli amministratori locali del centrosinistra del nostro territorio per assicurare un coinvolgimento largo e diretto di tutti gli amministratori democratici e soprattutto per discutere di questi temi e delle esigenze che ogni area  (Piana pistoiese, montagna, Valdinievole) pone rispetto al ruolo di questo nuovo ente di area vasta. Prima vanno definite insieme e senza estemporaneità, vista l’importanza di questa fase, gli obiettivi e le priorità, poi si decidono le forme istituzionali ed infine gli interpreti in grado di rappresentare meglio questa nuova sfida e portare avanti gli indirizzi che avremo definito. Se non si fa questo si rimane alle buone intenzioni mentre adesso è il momento delle scelte.

 Marco Niccolai, segretario provinciale Pd Pistoia

Riccardo Trallori, responsabile organizzazione

Dino Cordio, responsabile coesione  istituzionale Pd Pistoia