niccolaiPISTOIA – Il prossimo maggio si andrà al voto in 15 comuni sui 22 presenti nella provincia di Pistoia. Una tornata elettorale importantissima, sulla quale Pd provinciale sta investendo tutte le sue energie. In alcune realtà, tanto nella Piana quanto in Valdinievole, per definire il candidato sindaco della coalizione di centrosinistra si ricorrerà allo strumento delle primarie, entrate nel vivo della competizione proprio in questi ultimi gironi. Nonostante la diversità e l’eterogeneità dei territori chiamati a rinnovare la propria amministrazione, il Pd provinciale, per bocca del suo segretario Marco Niccolai e del responsabile enti locali Walter Tripi, ha voluto lanciare un documento programmatico che vada “Verso le amministrative 2014” – con lo scopo – dicono i promotori – di creare un percorso condiviso e dei punti di sviluppo che siano, al netto delle dovute differenziazioni, uguali per tutti”. In sostanza una linea d’indirizzo politico volta a delineare priorità e temi cardine sviluppati e pensati all’interno degli organismi dirigenti del partito. Molti i temi affrontati dal documento. “Primo fra tutti – ha spiegato il segretario Marco Niccolai – la questione giovanile, che noi mettiamo a paradigma della nostra azione politica perché convinti che i giovani non siano tanto il futuro quanto piuttosto il presente”. Un presente fatto di precarietà ed incertezza al quale la politica, tanto in ambito nazionale quanto in quello locale, dev’essere in grado di dare delle risposte che permettano ai giovani di avere ancora speranza nel futuro. Poi l’economia, con l’esigenza di trovare sempre nuove strategie che permettano di superare quanto prima l’attuale situazione di stagnazione economica: “In un sistema come quello italiano in cui le piccole e medie imprese sono l’ossatura su cui si regge tutta l’economia – ha detto Niccolai – dobbiamo sviluppare sempre di più consorzi e reti d’impresa anche a livello locale, perché il piccolo da solo non può competere efficacemente sui mercati internazionali ed ha bisogno di fare rete. Altro elemento centrale sui cui si gioca il rilancio economico del Paese è quello dell’accesso al credito. Sul nostro territorio operano una serie di piccole banche di credito cooperativo che fanno il possibile per aiutare imprese e famiglie. “Tuttavia – ha spiegato ancora Niccolai – anche le banche dovrebbero cominciare ad attivare percorsi di razionalizzazione e fusione per aumentare la loro capitalizzazione e di conseguenza la loro forza rispetto ai grandi istituti di credito internazionali”. Il riassetto del territorio è stato un altro dei macro temi affrontati nel corso della conferenza stampa. Stop al consumo di suolo e maggiore integrazione tra i comuni in vista dell’imminente abolizione delle province sono al centro del documento programmatico presentato dal Pd. “Il tutto – hanno detto Niccolai e Tripi – con l’obiettivo di candidarci per vincere e governare in tutti i comuni dove si andrà al voto”.

(Articolo di Thomas Gargano tratto dal quotidiano online www.reportpistoia.com)