“IUS SOLI – Diritti dei migranti, diritti di cittadinanza”

Pistoia, 14 Settembre 2013

“Le soluzioni vanno cercate insieme, senza scontri, senza violenza”
Cécile Kyenge – Ministro dell’Integrazione

Il fenomeno dell’immigrazione dai cosiddetti Terzo e Quarto Mondo, che interessa l’Italia fin dagli anni ‘70, è in continua crescita.
La maggioranza degli stranieri arriva in Italia spinta dalla speranza di un futuro, per sé e per i propri figli. Gli immigrati regolari, ossia coloro che hanno un permesso di soggiorno, perché qui lavorano e pagano le tasse, costituiscono oggi circa l’8% della popolazione del nostro Paese, che è oramai multietnico e multirazziale
Tra i bambini che frequentano le scuole insieme ai nostri figli, uno su 10 è figlio di immigrati ed è per lo più nato in Italia, ma solo al compimento della maggiore età si vedrà riconosciuto il diritto ad ottenenere la cittadinanza e sempre in seguito a mille difficoltà. Inoltre, il lavoratore straniero non può partecipare alla scelta degli amministratori della città in cui vive ed opera, subendo condizioni di disuguaglianza e ingiustizia.
Oggi ci troviamo di fronte ad una svolta storica, ad una sfida per la democrazia e la civiltà: quella di costruire una società che ponga al centro la persona, senza discriminazioni, né esclusioni, anche nei processi decisionali, un percorso in cui dovrà essere coinvolta l’Unione Europea.
Di questo e altro si parlerà nel dibattito organizzato dal Partito Democratico di Pistoia Sabato 14 Settembre 2013, ore 21.00, in Sala Maggiore del Palazzo Comunale.

L’invito a partecipare è rivolto a tutti i cittadini.

Di seguito il link alla locandina del programma

IUS SOLI – diritti dei migranti, diritti di cittadinanza