Il giorno 25 febbraio si sono svolte le assemblee degli iscritti dei tre circoli (San Marcello, Bardalone, Maresca) dell’Unione Comunale  di S.Marcello. Nelle tre assemblee all’unanimità (con una sola astensione) è stato approvato il documento seguente.

ORDINE DEL GIORNO

Nella prossima primavera, anche nel nostro Comune si voterà per l’elezione del Sindaco e del Consiglio comunale.

Il Partito Democratico ha preso atto della rinuncia del Sindaco, Carla Strufaldi, a candidarsi per un secondo mandato. La sua esperienza amministrativa, maturata in un quinquennio contrassegnato da crescenti difficoltà per gli enti locali, costituisce una risorsa importante per il nostro partito e per la nostra comunità. Per quesro la ringraziamo.

Abbiamo ricercato l’intesa tra le forze del centrosinistra, con l’intento di valorizzare quanto di positivo è stato fatto fino ad oggi ed apportando le innovazioni programmatiche rese necessarie dalle nuove sfide economiche, sociali ed istituzionali.

Abbiamo aderito alla richiesta degli altri partiti del centrosinistra, più volte ripetuta in questi ultimi mesi, di formulare una nostra candidatura per l’elezione del Sindaco, in qualità di partito di maggioranza della coalizione.

Tale precisa ed inequivocabile richiesta, avanzata dagli altri partiti, escludeva, di per se, il ricorso alle primarie, lasciando al PD la scelta delle procedure interne per l’individuazione della candidatura.

Queste procedure sono state fissate con decisione unanime dell’Assemblea comunale PD del 6 dicembre 2011 e, in base ad esse, si è svolta la consultazione degli iscritti, incentrata sia sugli elementi di programma che sulle candidature.

Nell’incontro dell’11 gennaio 2012 gli altri partiti del centrosinistra hanno rinnovato la richiesta della nostra candidatura; confermando il proprio impegno in tal senso, il PD ha chiesto di concordare preliminarmente il programma: il lavoro é iniziato il 13 gennaio, con una bozza di accordo programmatico per punti  che era dunque da sviluppare.

Il 20 gennaio, per quanto riguarda il candidato, il PD ha avanzato la candidatura a Sindaco di Silvia Cormio, consigliere provinciale eletta nel nostro Collegio.

Pur nella propria piena autonomia, il PD, nel formulare la propria proposta, ha anche tenuto conto di alcuni dei criteri espressi dalle altre forze di centrosinistra, proprio al fine di favorire un’intesa.

Prendiamo atto che le altre forze politiche di centrosinistra, contraddicendo quanto avevano reiteratamente richiesto per diversi mesi e avviando un’azione di forte critica al Pd, hanno cambiato opinione sul metodo, sul merito e sulla necessitá fondamentale di rispetto reciproco , negando nei fatto la possibilità di pervenire ad un’intesa di coalizione ed a condizioni che consentano un governo coeso ed efficace del Comune.

Il nostro partito è chiamato ad un eccezionale impegno, che dovrà coinvolgere gli iscritti e gli elettori, per costruire insieme il programma che risponda alle esigenze della nostra comunità e comporre la squadra che, insieme alla candidata Silvia Cormio, lo attuerà nel prossimo quinquennio.

Si chiede all’assemblea comunale di prendere atto della discussione avvenuta in questa sede, di adottare le relative determinazioni in merito ai rapporti con le forze del centrosinistra per una possibile sintesi nel senso soprarichiamato e anche rispetto alla richiesta pervenuta in data 22 febbraio 2011 e di concludere il percorso per la formazione di una lista improntata a valorizzare le migliori energie presenti sul territorio e quindi con una forte impronta di civismo e di apertura alla cittadinanza di S.Marcello, secondo le forme che la stessa riterrá più opportune.