La  direzione, ascoltata la relazione del segretario ed il dibattito svolto, la approva e sottolinea in particolare i seguenti punti:

– l’impegno a sostegno dell’azione politica del PD a tutti i  livelli  per il superamento della grave situazione politica nazionale, attraverso iniziative diffuse promosse dalle unioni comunali e dai circoli su territorio e per il successo della raccolta firme lanciata dal segretario nazionale;

– la necessità di procedere alla messa a punto, attraverso specifiche riunioni della Direzione, di proposte programmatiche in merito a fondamentali tematiche che hanno un grande rilievo e richiedono tempestive iniziative a livello regionale e locale: la situazione economica della nostra provincia, il piano regionale di sviluppo, la sanità, i servizi pubblici, il Piano Interprovinciale dei rifiuti;

– riguardo alle vicende dell’amministrazione comunale di Pistoia, la direzione condivide in particolare, rispetto alle conclusioni di merito e di obiettivi contenute nel documento approvato dall’Unione Comunale di Pistoia, l’esigenza di procedere, secondo i tempi ivi previsti, all’approvazione di provvedimenti strategici per la città capoluogo che erano anche inseriti nel programma di mandato, al cui rispetto sono tenuti tutti i nostri rappresentanti istituzionali, ai quali chiediamo un’ancora maggiore assunzione di responsabilità in questa particolare fase conclusiva della legislatura;

– rispetto alla campagna d’ascolto, oltre a quanto già affermato nella relazione,  si ritiene che essa debba costituire il momento fondamentale per la definizione dei temi posti al centro della conferenza programmatica provinciale da tenersi prima della pausa estiva.
Dalla Conferenza dovra’ uscire la cornice politica e programmatica di livello provinciale al cui interno si collocheranno  le scelte amministrative da declinare nei singoli territori in base alle loro specificità, con particolare riferimento a quelli prossimi alle elezioni amministrative,  per i quali  rappresenterà anche l’indispensabile riferimento per la  costruzione di alleanze coese e credibili.