Il governo giallo-verde di M5S e Lega continua a penalizzare il territorio. La manovra di bilancio, dai contenuti ancora incerti e tuttora arenata nelle aule parlamentari, taglia 5 milioni di euro al raddoppio ferroviario della linea Pistoia-Lucca, sferrando un duro colpo alla nostra realtà locale.
Sono innegabili i vantaggi che la nuova infrastruttura ferroviaria, attesa da anni e già finanziata dai governi precedenti e dalla Regione Toscana, porterebbe al sistema turistico, economico e alla mobilità dei residenti di tutta la Toscana centrale.
Il Partito Democratico provinciale di Pistoia è profondamente contrario al taglio dei finanziamenti e si opporrà in ogni modo a questa decisione scellerata; si associa alla posizione espressa dal PD comunale di Pistoia e apprezza la lodevole iniziativa dei senatori Caterina Bini e del capogruppo Andrea Marcucci, che hanno presentato un emendamento e un’interrogazione urgente al Ministro Toninelli.